Sinfonica

Musiciens du Louvre Genaux – Bologna Festival 24 Maggio 2022


Non profit banner

IMG-20200729-WA0003

MATISSE
Un concerto ..
… a doppia faccia. Un insieme barocco nel quale però mancano flauti e corni: l’unico fiato è un fagotto; archi per lo più di impostazione barocca ma con impugnature sia barocche che moderne e il povero violoncello obbligato a non usare il puntale e quindi faticosamente stretto fra le gambe dell’esecutore. Ovviamente esclusione negli archi dei tiracantini con faticose accordature tramite i pioli. Inutile che ripeta quanto ho già affermato molte volte in altri posts: questo tipo di orchestre erano previste per piccoli ambienti e non per grandi sale.  Comunque un insieme affiatato in cui manca un direttore, diretto quindi dal primo violino in funzione di Konzertmeister.  Discorso a parte per il mezzo soprano Genaux. D’accordo, di Marilyn Horne non ne nascono spesso (mai, direi al momento) ma l’ipotetico confronto è impietoso. La mezzosoprano francese ha una voce un po’ opaca, piuttosto flebile soprattutto nella agilità che nella prima parte del concerto sfumava spesso nel portato mentre la scansione individuale delle note è fondamentale per la riuscita vocale dei brani barocchi. Va detto che la situazione è migliorata nella seconda parte del concerto (forse la voce si era scaldata) ma la qualità della voce ovviamente non può migliorare. Certamente una buona capacità interpretativa nelle arie cantabili e segnatamente nella famosa “Cara sposa“.  Da segnalare alcuni aspetti divistici del mezzosoprano del tutto innecessari. Un concerto di medio calibro che però ha suscitato l’entusiasmo di una parte del pubblico, soprattutto nella galleria il che fa pensare a una possibile claque. A pensar male.Un bis molto apprezzato.
HappySad
Programma
Georg Friedrich Händel Agrippina: Ouverture
Georg Friedrich Händel Rinaldo: “Abbrugio, avvampo e fremo”
Nicola Porpora Angelica: “Il piè s’allontana”
Georg Friedrich Händel Rinaldo: “Venti, turbini, prestate”
Georg Friedrich Händel Rodelinda regina de’ Longobardi HWV 19: Ouverture
Georg Friedrich Händel Parnasso in festa: “Dopo aver perduto il caro bene…Ho perso il caro bene”
Nicola Porpora Il martirio di San Giovanni Nepomuceno: “Vanne nel vicin tempio…Fremer da lungi io sento”
Georg Friedrich Händel Rinaldo: “Cara sposa”
Nicola Porpora Semiramide regina dell’Assiria: “Come nave in ria tempesta”
Johann Adolph Hasse Fuga e Grave in sol minore per archi e b.c.
Nicola Porpora Polifemo: “Alto Giove”
Georg Friedrich Händel Ariodante: “Dopo notte”
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla). Così facendo riceveranno un e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail..
————————————————————————————————————————————————————————
A double sided concert. A baroque ensemble in which, however, flutes and horns are missing: the only  wind instrument is a bassoon; strings mostly of Baroque setting but with both baroque and modern handles and the poor cello obliged not to use the fettule and therefore laboriously squeezed between the legs of the performer. Obviously exclusion in the arches of the pullers with a tiring tuning using the pegs only. Needless to repeat what I have already said many times in other posts: this type of orchestras were provided for small rooms only.  However, a well organized ensemble in which the conductor is missing, therefore directed by the leader as Konzertmeister.  Separate evaluation for the mezzosoprano Genaux. OK, Marilyn Horne is not often reborn (never, I would say at the moment) but the hypothetical comparison is merciless. The french mezzosoprano has a somewhat opaque voice, rather weak especially during the agility that in the first part of the concert often faded into the “portato” while the individual scan of the notes is fundamental for the vocal success of the baroque pieces. It must be said that the situation improved in the second part of the concert (perhaps the voice had warmed up) but the quality of the voice obviously did not improve. Certainly a good interpretative ability in the cantabile arias and especially in the famous “Cara sposa“.  Of note are some divistic aspects of the mezzosoprano completely unnecessary. A concert of medium caliber that however aroused the enthusiasm of a part of the public, especially in the gallery which suggests a possible claque…. A much appreciated encore.
PS I would kindly ask the readers of this blog to  register  (which implies nothing) which can be easily made  by “clicking” the black square above each post. By so doing they will receive an e-mail message whenever a new post is published.
PS A “blogger” is not an oracle and inevitably makes errors (the minimum possible..). I often receive “corrections” not always fundamental and not always accurate. Just as I submit myself to the judgement of others with the name and surname so those who want to have the goodness to report errors or inaccuracies will have to do so only by sending a comment: everyone has his own responsibility.
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per conoscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!

Standard

Chi legge un post o scrive un commento si iscriva (se non è già iscritto). L'iscrizione NON comporta nulla ma il numero degli iscritti è l'unica gratificazione per la gestione del blog)Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.