Sinfonica

Alexander Gadjiev- Bologna Festival 19 Maggio 2022


Non profit banner

IMG-20200729-WA0003

MATISSE
Un concerto ..
… a due facce con un prolungato intervallo dovuto a problemi fisici del solista che però ha portato a termine il concerto.  Un concerto totalmente dedicato al romanticismo con alcune delle composizioni più significative del periodo. La prima parte chopiniana è anch’essa suddivisibile in due parti. Decisamente insoddisfacenti la polonaise e le mazurche. Nel primo pezzo il “rubato” (quelle leggere nuances ritmiche che sono concesse all’esecutore per meglio sottolineare gli aspetti interpretativi del brano eseguito) è in realtà diventato una “rapina” con eccessi di libertà tali da sfigurare l’ordito musicale.  (A parere di chi scrive – ma sarei interessato a riascoltare la registrazione – sono addirittura saltate due battute successive all’esposizione iniziale arpeggiata).  Pause interminabili,  velocità improvvise, lentezza esasperante nella parte intermedia etc. Nelle mazurche (e segnatamente nell’ultima eseguita) è mancata quell’aura un po’ misteriosa che ne caratterizza lo spirito in favore di un positivismo estraneo ai brani. Molto meglio la sonata, non tanto nel primo tempo dove è mancata la caratteristica grandiosità, ma nei tempi successivi e – segnatamente – nella marcia funebre e nella sua parte cantabile. Di buona (ma non ottima) esecuzione l’ultimo tempo: per la perfezione si dovrebbe ascoltare la registrazione di Benedetti Michelangeli. Un’ottima interpretazione della fantasia schumanniana se si eccettua  la difficilissima parte finale  del secondo tempo dove il tempo puntato – così caro a Schumann – richiede l’esecuzione di salti trascendentali e lì le note false si sono sprecate. Se il malessere dell’esecutore riguardava – come si diceva in sala – un’ artrite della mano possiamo trovare un’attenuante. Ovviamente nessun  bis e un buon successo di pubblico.
HappySadHappy
Programma
Fryderyk Chopin Polonaise-fantaisie in la bemolle maggiore op.61, Tre Mazurke op.56, Sonata n.2 in si bemolle minore op.35
Robert Schumann   Fantasia in do maggiore op.17
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla). Così facendo riceveranno un e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail..
————————————————————————————————————————————————————————
A two-sided concert  with a prolonged interval due to physical problems of the soloist who however completed the concert.  A concert totally dedicated to romanticism with some of the most significant compositions of the period. The first Chopinian part can also be divided into two parts. Definitely unsatisfactory the polonaise and the mazurkas. In the first piece the “rubato” (those light rhythmic nuances that are granted to the performer to better emphasize the interpretative aspects of the piece performed) has actually become a “robbery” with excesses of freedom such as to disfigure the musical texture.  (In my opinion – but I would be interested in listening to the recording – two beats were even skipped after the initial “arpeggiato“exposition).  Endless pauses, sudden speeds, exasperating slowness in the intermediate part etc. In the mazurkas (and especially in the last performed) the somewhat mysterious aura that characterizes the spirit in favor of a positivism alien to the songs was missing. Much better the sonata, not so much in the first mouvement where the characteristic grandeur was missing, but in the following mouvements and – in particular – in the funeral march and in its “cantabile” part. Of good (but not outstanding) execution the last mouvement: for the perfection you should listen to the recording of Benedetti Michelangeli. An excellent interpretation of Schumann’s fantasy except for the very difficult final part of the second mouvement where the “tempo puntato”  – so dear to Schumann – requires the execution of transcendental jumps and where there were several faults. If the physical problem of the performer – as it was rumoured in the hall – regarded an arthritis of the hand we can find a mitigation. Obviously no encore and a good success with the public.
PS I would kindly ask the readers of this blog to  register  (which implies nothing) which can be easily made  by “clicking” the black square above each post. By so doing they will receive an e-mail message whenever a new post is published.
PS A “blogger” is not an oracle and inevitably makes errors (the minimum possible..). I often receive “corrections” not always fundamental and not always accurate. Just as I submit myself to the judgement of others with the name and surname so those who want to have the goodness to report errors or inaccuracies will have to do so only by sending a comment: everyone has his own responsibility.
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per conoscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!

Standard

Chi legge un post o scrive un commento si iscriva (se non è già iscritto). L'iscrizione NON comporta nulla ma il numero degli iscritti è l'unica gratificazione per la gestione del blog)Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.