Sinfonica

Pietro de Maria – Milano Quartetto- 11 Luglio 2021

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

IMG-20200729-WA0003

MATISSE
Una serie di ..
..sonate del ciclo “Beethoven Mania” che nel contesto della bellissima villa Necchi di Milano propone in 3 serate una serie delle sonate di Beethoven. Protagonista della serata dell’11 Luglio Pietro de Maria. Non sono mai stato un fan del pianista veneziano ma in questo caso il recital è stato di alta qualità. Stile perfetto, tecnica praticamente priva di incertezze, assenza degli esecrabili scompensi fra mano destra e mano sinistra e un programma che ha superato abbondantemente la tipica lunghezza di un’ora e mezza. Forse l’esecuzione un po’ più discutibile è stata quella dell’op.111 dove la famosissima “Arietta”  finale in do maggiore con variazioni (un secondo tempo molto allargato per il quale si potrebbe ricordare il famosissimo oraziano “Exegi monumentum aere perennius” e che non è seguita da un terzo ed ultimo tempo che -secondo una tradizione – non fu composto da Beethoven “perchè non aveva avuto tempo!”) ha risentito di una  impostazione sonoricamente leggermente discutibile. Ma nel complesso il pianista ha mostrato una maturità interpretativa non comune dando luogo a un concerto godibilissimo concluso con una sonata scarlattiana come bis (fortunatamente non è stato inserito uno di quegli scadentissimi brani d’occasione del compositore di Bonn o – come fece Pollini nel 1979 a Londra – un’intera sonata “Les adieux”!). Applauso sentito del pubblico accorso numeroso nonostante la concomitanza della finale di Wimbledon. Un ulteriore elemento positivo: poichè l’organizzazione non aveva stampato il programma de Maria ha detto due parole prima di ogni esecuzione (e – aggiungo – da esecutore che conosce perfettamente la partitura) brevi e perfettamente centrate a differenza dei noisissimi pistolotti cui il pubblico bolognese è sempre sottoposto. Un ulteriore motivo di plauso.
(Giovanni Neri – 75)
 
Programma
L.v. Beethoven
Sonata n. 4 in mi bemolle maggiore op. 7
Sonata n. 25 in sol maggiore op. 79
Sonata n. 6 in fa maggiore op. 10 n. 2
Sonata n. 13 in mi bemolle maggiore op. 27 n. 1
Sonata n. 32 in do minore op. 111
 
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla). Così facendo riceveranno un e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail..
A choice of ..
…..  sonatas of the cycle “Beethoven Mania” that in the context of the beautiful Villa Necchi in Milan offers in 3 evenings a series of Beethoven sonatas. Protagonist of the evening of July 11 Pietro de Maria. I have never been a fan of the Venetian pianist but in this case the recital was of a very high quality. Perfect style, technique practically free of uncertainties, absence of the execrable imbalances between right hand and left hand and a program that has exceeded the typical length of a hour and a half. Perhaps the slightly more questionable performance was that of op.111 where the famous “Arietta” final in C major with variations (a very enlarged second tempo for which one could remember the famous Oratian “Exegi monumentum aere perennius” and which is not followed by a third and last tempo that – according to a tradition – was not composed by Beethoven “because he had not had time!”) has been affected by a slightly questionable sound setting. But overall the pianist showed an uncommon interpretative maturity giving rise to a very enjoyable concert concluded with a Scarlatti sonata as an encore (fortunately not one of those very poor second-hand pieces by the Bonn composer or – as Pollini did in 1979 in London – an entire sonata “Les adieux” has been included!). Heartfelt applause from the large audience despite the coincidence of the Wimbledon final. A further positive element: since the organization had not printed the program de Maria provided two words before each performance (and – I add – as a performer who knows the score perfectly) short and perfectly centered unlike the very very boring introducton to which the Bolognese public is always subjected. A further reason for applause.
(Giovanni Neri – 75)
PS I would kindly ask the readers of this blog to  register  (which implies nothing) which can be easily made  by “clicking” the black square above each post. By so doing they will receive an e-mail whenever a new post is published.
PS A “blogger” is not an oracle and inevitably makes errors (the minimum possible..). I often receive “corrections” not always fundamental and not always accurate. Just as I submit myself to the judgement of others with the name and surname so those who want to have the goodness to report errors or inaccuracies will have to do so only by sending a comment: everyone has his own responsibility. 
 
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per conoscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!

Standard

Chi legge un post o scrive un commento si iscriva (se non è già iscritto). L'iscrizione NON comporta nulla ma il numero degli iscritti è l'unica gratificazione per la gestione del blog)Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.