Sinfonica

Salome – La Scala 20 Febbraio 2021

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Si sa,  ..

… di certo non sono un fan di Damiano Michieletto (anzi!) ma qualche volta anche i peggiori hanno un guizzo di eccellenza ed è in questo caso la Salome.  Naturalmente c’è tutto il barocchismo di Michieletto (chi sono i personaggi che compaiono talvolta?) e le  scenografie esasperate ma il risultato è di ottima qualità a partire dall’inizio che introduce  l’atmosfera drammatica e cupa del dramma a finire con la schiera di angeli (o demoni?) con le ali nere che fanno da cornice all’azione. E di certo al di là dell’ascensore con cui compare (e scompare) Jochanaan va sottolineato il banchetto del tetrarca ed Erodiade in costumi moderni, quasi a simboleggiare l’atemporalità della vicenda con il contrasto insanabile fra una visione pagana e terrena dell’esistenza e una protesa verso il trascendente anche a costo della vita. Non è necessario dare un’interpretazione puntuale di tutte le scene (ad esempio quella della Salome bambina che porge a Erode una maschera tragica a simboleggiare una violenza incestuosa che si perpetua da sempre) ma ciò che conta è che ciascuna contribuisce a rafforzare l’atmosfera tragica e il dramma inevitabile dei personaggi. Anche la famosa (o famigerata) “danza dei sette veli” viene risolta con una sorta di fuga di Salome dagli uomini che vorrebbero possederla all’interno di veli rappresentati da legami rosso sangue, essendo il rosso e il nero i colori dominanti della scena. Salome nonostante le molteplici esecuzioni in tutto il mondo è un dramma di difficile rappresentazione con la sua esasperata sensualità che ne impedirono per vari anni la prima: questa è una delle migliori – scenograficamente parlando – cui ho assistito. E poi le performances di cantanti e orchestra. Bravissima la russa Elena Stikhina, al debutto scaligero nella parte di Salome, vittima e carnefice; all’altezza della parte  Wolfgang Koch come Jochanaan  e altrettanto si può dire di  Gerhard Siegel come Herodes. Tutti gli altri sono stati all’altezza di una produzione di qualità così come l’orchestra e la sua conduzione da parte di Riccardo Chailly (non Zubin Mehta, come avevo scritto precedentemente per una dimenticanza!).
PS Perché la produzione non viene ripetutamente trasmessa e perché non c’è una versione in streaming?
 (Giovanni Neri – 75)   

Il cast
Direttore Riccardo Chailly
Regia Damiano Michieletto
Scene Paolo Fantin
Costumi Carla Teti
Luci Alessandro Carletti
Coreografia Thomas Wilhelm

CAST

Herodes Roberto Saccà
Herodias Anna Maria Chiuri
Salome Malin Bystroem
Jochanaan Michael Volle
Narraboth Attilio Glaser
Ein Page der Herodias Roberta Alexander
Fünf Juden Matthäus Schmidlechner

Michael Porter

Garrie Davislim

Sascha Kramer

Michael Nagl

Zwei Nazarener Thomas Tatzl

Paul Grant

Zwei Soldaten Florian Spiess

Dominic Barberi

Ein Kappadozier Giorgi Lomiseli
Ein Sklave Chuan Wang
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla). Così facendo riceveranno un e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail..
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per cooscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

4 risposte a "Salome – La Scala 20 Febbraio 2021"

Chi legge un post o scrive un commento si iscriva (se non è già iscritto). L'iscrizione NON comporta nulla ma il numero degli iscritti è l'unica gratificazione per la gestione del blog)Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.