Cameristica

Caleidoscopio ensemble- Nuovo e Antico Bologna Festival 16 Ottobre 2020

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

Il titolo    .. The  concert title  ,.

… della serata “Corelli in Arcadia”  fa riferimento a un  movimento musicale e letterario  (l’Arcadia) di cui Corelli faceva parte insieme ad altri noti compositori dell’epoca (Pasquini, Scarlatti, Marcello etc.) e che ha caratterizzato il periodo barocco della seconda parte del ‘600.  Il programma dell’odierno concerto si iscrive in questo contesto culturale  con un insieme di composizioni aventi come filo conduttore l’impostazione musicale barocca. Stradella non fece parte del gruppo per le sue ben note e non edificanti vicende personali ma certamente le sue composizioni rientrano nel contesto culturale dell’Arcadia.  Come sempre un discorso a parte riguarderebbe l’impostazione strumentale dell’ensemble e segnatamente quello del violino barocco ma è argomento già ripetutamente trattato nei posts di Kurvenal. Purtroppo l’esecuzione di brani pensati per un piccolo auditorio inseriti nella dimensione dell’oratorio S.Filippo Neri con la sua acustica sventurata ha inevitabilmente sofferto rendendo spesso appena percettibile il suono emesso, in particolare quello dell’arpa e del cembalo appena percettibili. E’ un problema che pare non sia mai avvertito da parte degli organizzatori del BoFes e che meriterebbe ben altra attenzione. A parte questo l’ensemble ha offerto una performance di buona qualità molto apprezzata dal pubblico che è stato ringraziato con un bis. Da segnalare l’ottima esecuzione della violista da gamba Noelia Reverte Reche mentre  è mancata la qualità del suono nelle parti di agilità del violino di Lathika Vithanage. Un buon concerto, quindi, ma eseguito in un contesto totalmente inadatto. Naturalmente non è mancato il solito decerebrato che ha tenuto acceso il tablet per tutto il concerto. Ma perchè venire al concerto per disturbare chi vorrebbe ascoltarlo in pace?
PS Qualcuno mi ha chiesto come mai Kurvenal non abbia recensito il concerto di Muti. Molto semplicemente perché non ho assistito al concerto, un po’ per altri impegni, un po’ per una mia innata antipatia per il grande direttore e un po’ perché non amo oltre misura i concerti puramente sinfonici. Ovviamente si tratta di una mia grave mancanza di cui faccio ammenda.
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla). Così facendo riceveranno un e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail.

.. “Corelli in Arcadia”  refers to a musical and literary movement (the Arcadia) of which Corelli was part of together with other well-known composers of the time (Pasquini, Scarlatti, Marcello etc.) and which characterized the Baroque period of the second part of the 1600.  Today’s concert program is inscribed in this cultural context with a set of compositions with the baroque musical style as a common thread. Stradella didn’t belong to group because of his personal story but certainly his compositions are part of the cultural context of Arcadia. As always, a separate argument would concern the instrumental approach of the ensemble, and in particular that of the baroque violin, but it is a subject already repeatedly covered in Kurvenal’s posts. Unfortunately, the performance of compositions meant for a small auditorium executed in the huge oratory S.Filippo Neri with its hapless acoustic was  inevitably flawed making often barely perceptible the sound, in particular for the harp and the harpsichord. It is a problem that seems to have been always ovelooked  by the BoFes organisers and that would deserve much more attention.  Having said this the ensemble has offered a fairly good quality concert (albeit in a very inappropriaate context), very much appreciated by the  public which was rewarded with one encore. To be praised the execution of the violista da gamba Noelia Reverte Reche while the sound quality of the violinist Lathika Vithanage in the “allegro” parts was disputable. 
 (Giovanni Neri – 74
PS I would kindly ask the readers of this blog to  register  (which implies nothing) which can be easily made  by “clicking” the black square above each post. By so doing they will receive an e-mail whenever a new post is published.
PS A “blogger” is not an oracle and inevitably makes errors (the minimum possible..). I often receive “corrections” not always fundamental and not always accurate. Just as I submit myself to the judgement of others with the name and surname so those who want to have the goodness to report errors or inaccuracies will have to do so only by sending a comment: everyone has his own responsibility. 

Programma
Arcangelo Corelli Sonata da chiesa n.3 in do maggiore op.V
Bernardo Pasquini Sonata a due bassi
Alessandro Stradella Sinfonia XXII in re minore
Alessandro Scarlatti Variazioni sopra alla Follia
Arcangelo Corelli Sonata da camera n.10 in fa maggiore op.V
Bernardo Pasquini Tastata per Francia
Arcangelo Corelli Sonata da camera n.7 in re minore op.V, Sonata n.12 in re minore op.V “Follia”
For a list of the previous posts of this blog click on the blue circle
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per cooscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Website Translation Widget
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.