Commenti

Levantini – 9 Settembre 2020

Non profit bannerNon profit bannerSclerosi

MI sono accinto ..,
…  a richiedere i vouchers del teatro comunale. La procedura richiede
1) L’immissione del codice a barre (non quello vero ma quello alfanumerico) presente sull’abbonamento. Peccato che il codice sia appena leggibile perchè col tempo la stampa di cattiva qualità si cancella;
2) Non contenti bisogna anche inserire in apposito riquadro il pdf del biglietto;
3) A questo punto NON si ottiene il voucher ma solo l’indicazione che la richiesta è stata presa in carico. Cosa vuol dire? Che la richiesta potrebbe essere rifiutata? Semplicemente ridicolo e irritante.
Ora quanti abbonati dispongono di uno scanner per la generazione del pdf? E’ del tutto evidente che si cerca di rendere con destrezza la procedura la più complicata possibile sperando di prendere l’abbonato per stanchezza o impossibilità di gestione (la procedura scade il 30 Settembre). Il tutto è semplicemente una VERGOGNA soprattutto se confrontata con quella di altri istituzioni musicali come Musica Insieme e Bologna Festival le cui procedure per il rilascio dei vouchers sono relativamente semplici  Ma tutta questa complicazione non poteva essere facilmente e semplicemente eliminata con l’elenco di coloro che hanno richiesto il voucher?  Troppo semplice. E cosa serve lo scan in aggiunta al codice? Semplicemente a niente se non a vessare l’abbonato. E naturalmente il tutto nel silenzio inqualificabile del consiglio di indirizzo (qualcuno vorrebbe gentilmente spiegare cosa ci sta a fare se non a scaldare poltrone e usufruire di abbonamenti gratuiti?). Quanto a Musica Insieme va riconosciuto che molti dei concerti cancellati sono già stati riprogrammati, una prassi corretta ed encomiabile. Un po’ meno quella del Bologna Festival che non ha indicato se e quando i concerti cancellati saranno riproposti. Ovviamente la maglia nera spetta al Comunale che non solo cerca di sottrarre i vouchers agli abbonati ma sposta ridicolmente gli spettacoli al Paladozza (si, avete capito bene, al Paladozza) e nulla dice di cosa ci si deve aspettare in futuro. Qualcuno si meraviglia? E le istituzioni tacciono come sempre a fronte del confronto con teatri “seri”?
(Giovanni Neri – 74)
A coloro che leggono il blog chiederei cortesemente la registrazione (che non comporta nulla). Così facendo riceveranno un messaggio e-mail tutte le volte che un nuovo post è pubblicato.
PS Un “blogger” non è un oracolo e commette inevitabilmente errori (il minimo possibile..). Ricevo spesso “correzioni” non sempre fondamentali e non sempre precise. Così come io mi sottopongo al giudizio altrui con nome e cognome così chi vorrà avere la bontà di segnalarmi eventuali errori o imprecisioni dovrà farlo unicamente mandando un commento: a ognuno la propria responsabilità. In base alla nuova normativa chi si fosse iscritto e desidera de-iscriversi è sufficiente che mi invii un messaggio e-mail.
Per un elenco aggiornato di tutti i precedenti  posts di questo blog con i corrispondenti links
Blog
Per iscriversi a Kurvenal e ricevere un messaggio email ogni volta che un nuovo post è pubblicato “clikkare” sul cerchio rosso per conoscere la modalità

NB Poichè qualcuno ha avuto difficoltà nell’iscrizione il filmato è stato aggiornato per renderlo più comprensibile!!!!

Blogposts translations are available!
 Apology:  in some cases (i.e. german) the automatic translation can be totally meaningless. 
Website Translation Widget
With Windows PC just select in the right box your language and then activate “traduci” or “translate“: the  posts are (often very, very, very  badly) automatically translated (Google translator).
Leggete anche i commenti ai posts selezionando il bottone “commenti” sulla sinistra del post. Talvolta sono persino più interessanti del post stesso!!! 
PS  Vorrei ringraziare tutti coloro che inseriscono commenti  ai posts utilizzando l’opzione “Lascia un commento”  (o “commenti” se ne sono già stati inseriti) prevista nella sezione sinistra (o prima del testo per schermi ridotti come i tablets) dei posts stessi affinchè tutti possano leggerli.  Il dibattito è sempre interessante per tutti…..grazie (è indispensabile lasciare nome e cognome – i commenti anonimi non saranno pubblicati)!!
Standard

9 risposte a "Levantini – 9 Settembre 2020"

  1. Roberto Barilli ha detto:

    È sempre in tema di ‘che cosa fanno gli altri’ il Teatro Pavarotti di Modena, nell’allestire la stringatissima stagione 2020-2021 di opera/balletto/ sinfonica tutta svolta all’interno del teatro, ha comunicato che le prelazioni sui posti di tutti gli abbonati nelle forme attuali (2019-2020) sono utilizzabili per la stagione 2021-2022. Insomma è stata saltata una stagione pari pari. Mi è sembrata una decisione saggia.

    "Mi piace"

  2. Roberto Barilli ha detto:

    Proprio ieri ho confermato alla RealeAccademiaFilarmonica la mia volontà di donare il corrispettivo dell’abbonamento ai quartetti. Il senso però del mio commento riguarda altro: è quello di fare conoscere il buon garbo e la qualità dell’informazione fornito con chiarezza assoluta attraverso le tre opzioni disponibili.
    Perché oltre al cd beau geste se ci si aggiunge anche al piacere di compierlo il destinatario ha raggiunto il massimo.

    "Mi piace"

  3. Roberto Barilli ha detto:

    Beh vorrei rassicurarla che, male che vada, si tratterebbe di passare il digiuno-teatrale-dal-vivo da qui alla metà del 2021. Certo poi si porrebbe la questione che se tutti la dovessero pensare come me al momento, queste essenziali istituzioni culturali come farebbero a sopravvivere?
    Quindi spero che la maggioranza si comporti come Lei e che qualcosa faccia ricredere me.
    Insomma speriamo bene perché il Teatro dal vivo copre una buona fetta di cultura di cui c’è sempre una maggiore necessità.

    "Mi piace"

  4. Roberto Barilli ha detto:

    Caro prof Neri, viviamo tempi difficili in cui le istituzioni più fragili come il Comunale inevitabilmente sono destinate a dare il peggio di se.
    Come del resto Lei puntualmente e meritoriamente informa.
    Passando a trattare un argomento molto simile confermo che personalmente, e con tanto dispiacere, ho deciso che salterò l’intera programmazione 2020-2021 che il Teatro Comunale di Modena, che seguo da una buona ventina di anni per opera e balletto, forse a breve annuncerà. Non me la sento proprio di andare a teatro con mascherina e posti distanziati.
    Meglio: almeno per ora la penso e la sento così ma felice se qualche cosa mi avrà fatto cambiare idea.

    "Mi piace"

Lasciate un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.